Stampa

Restauro Pilone "Palazot"

Restauro ex-novo pilone votivo con finte cornici, ciclo a calce e terre naturali

restauro15

Ciclo lavorativo:

  • Asportazione pitture acriliche o comunque non naturali,
  • Consolidamento intonaco e fissaggio colori originali.
  • Stuccatura mediante intonachino calce della stessa granulometria delle parti originali.
  • Ripristino delle decorazioni esistenti con lo stesso stile pittorico e rifacimento delle parti ormai invisibili usando una miscela di calce e terre naturali.
  • Acquerellata in trasparenza con seguente invecchiamento.
  • Il tutto protetto con apposito protettivo che non altera l'opacità e i colori applicati.

restauro13Restauro decorativo:

  • Consolidamento intonaco mediante liquido in penetrazione e fissaggio colori originali.
  • Asportazione pitture acriliche o comunque non naturali.
  • Mediante tecnica a spolvero sono state tracciate le linee dei fiori originali mancanti, riprendendole da quelli ancora visibili, e dipinti con lo stesso stile pittorico.
  • I fondi sottostanti ai fiori sono stati eseguiti in più passaggi e più colori per dare l’aspetto dell’invecchiamento.
  • Sono state riprese le riquadrature delle quattro parti del pilone riproducendo i colori originali ancora visibili, più il filetto di finitura e la data.

Ripristino delle figure rappresentate nelle quattro rientranze del pilone:

restauro12

  • Ricerca e studio delle forme.
  • Sono state disegnate tutte le parti mancanti delle figure e paesaggi con seguente decorazione mediante la tecnica di cui sopra.
  • La finitura della parte bassa è stata eseguita applicando intonachino a calce colorato con terre naturali e invecchiato con scialbatura mediante terra liquida.
  • Sono stati fatti dei riquadri con filetti di finitura per dare maggior importanza al pilone.

 

 

restauro14restauro09restauro10